Marostica

È nota in tutto il mondo per la partita a scacchi che si svolge ogni due anni (anni pari) con personaggi viventi nella piazza cittadina, nel secondo fine settimana di settembre: è una tradizione avviata nel 1923 e che si vuole ispirata ad un evento del 1454, sebbene non vi siano prove storiche. Per questa storica manifestazione la cittadina vicentina viene anche soprannominata "la città degli scacchi".

Marostica è altresì famosa per la produzione della Ciliegia di Marostica, prodotto a indicazione geografica protetta.

CASTELLO INFERIORE

Il Castello Inferiore di Marostica risale al XIV secolo e rappresenta un tipico esempio di castello-recinto scaligero. Si affaccia sulla Piazza degli Scacchi.

Al suo interno vi è il Museo dei Costumi della partita a Scacchi dove si trovano esposti i magnifici costumi utilizzati per la tradizionale partita a scacchi. 
Orario: 9.00 - 12.00 /15.00 - 18.00 tutti i giorni
Costo: € 3,00 intero; € 2,00 ridotto (6-11 anni + over 65 e gruppi); gratuito fino a 5 anni.

 

PIAZZA DEGLI SCACCHI

La Piazza degli Scacchi, o Castello, si trova nel centro storico di Marostica ed è famosa perché, con ricorrenza biennale, vi si disputa la Partita a scacchi a personaggi viventi in costume.

 

PALAZZO DOGLIONE

Se usciamo dalla porta nord del Castello Inferiore l’immagine che più ci colpisce è la struttura architettonica posta al di sopra della Piazza Castello o Piazza degli Scacchi: è la struttura di un palazzo stagliato nella sua forma rettangolare con addossata una torre campanaria, chiamato Palazzo Doglione. Tale nome non ha nulla a vedere con la pressoché uguale terminologia “dojon, dongione, dulione o dolione” riferibile ad una struttura difensiva presente sul monte Pauso secondo i documenti del XIII secolo.
Il nostro Doglione è sicuramente presente dal XV al XVII secolo (quindi a partire dalla presenza della Serenissima a Marostica) perché viene nominato nei documenti e viene descritto nelle mappe di questo periodo come Cancelleria o come Rocca di Mezzo.

 

CHIESA DEI CARMINI

La Chiesa, come possiamo vedere, sorge in posizione elevata preceduta da una maestosa scalinata composta da 47 scalini e ornata da due statue: a sx San Girolamo con il sasso della penitenza in mano e il leone ai piedi simbolo dell’eremitismo; a dx San Simone Stock generale dei carmelitani. 

Storicamente Simone Stock non si sa di preciso dove sia nato, anche se certamente nacque in Inghilterra. Entrò nell’Ordine dei Carmelitani, di cui fu in seguito anche una preziosa guida, diventando celebre per la sua profonda devozione verso la Vergine Maria.  Morì a Bordeaux verso il 1265. 

 

SENTIERO DEI CARMINI

Breve passeggiata storica che permette di ammirare gli scorci più caratteristici della cittadina da angolature di grande suggestione.
Dopo la visita al centro storico, alla piazza degli scacchi e al Castello del Palazzo Comunale, la salita al Castello Superiore è quasi d'obbligo. E questa passeggiata è, certamente, il modo più corretto per andare a visitare l'anello superiore della cinta muraria medioevale.
Il turistico percorso, pur facile e breve, è abbastanza ripido e completamente selciato. Servono scarpe con suola di gomma spessa, o scarpe da trekking. Sconsigliabile percorrere il sentiero con le scarpe col tacco a spillo che porterebbero a scivolose emozioni.
L'andata/ritorno richiede almeno un'ora, ma è bello divagare nel parco e visitare con cura le mura ed il castello superiore sul colle Pausolino..

 

CASTELLO SUPERIORE

Dall'alto del colle Pausolino il Castello Superiore di Marostica è protagonista di uno dei più spettacolari orizzonti veneti.
Come per la Rocca di Asolo, la storia di questi luoghi si perde nella notte dei tempi.
Una lunga teoria di castellieri punteggiava ogni altura a dominio di quella che fu la più importante via di comunicazione paleo-veneta, che attraversava trasversalmente il Veneto proprio a ridosso della prima fascia collinare pedemontana. Il castello, come lo vediamo, fu eretto poco dopo il mille e con le mura, come due braccia piegate, avvolge la cittadella che si trova proprio sotto sulla prima fascia pianeggiante e si congiunge al Castello Inferiore.
Passò di mano, per avvenimenti politici o guerreschi, a tutte le signorie dominanti in quell'effervescente sprazzo di storia tra feudalesimo e liberi comuni.
Infine, dal quattrocento, con il dominio di terra della Serenissima perse ogni importanza militare e, come tutte le cittadine murate dell'alto Veneto, divenne un importante centro agricolo e commerciale.
Con il recente restauro, quel che resta di questi affascinanti muri viene giustamente valorizzato senza eccedere in ricostruzioni. Alcune merlature a 'coda di rondine' ghibellina, ci ricordano i falsi storici di ricostruzioni ottocentesche.

 

CAMMINAMENTO DI RONDA SULLE MURA

L’ingresso al camminamento, gestito dall’Associazione Pro Marostica in collaborazione con la Compagnia della Mura e il gruppo degli Animatori del territorio, è possibile ogni domenica pomeriggio, con orario dalle 15 alle 18 e un biglietto di 5€.
Il suggestivo percorso prevede una partenza dal Castello superiore fino al secondo rivellino del lato est della cinta muraria, ma a breve è prevista l’apertura anche del lato ovest.
Gli utenti del servizio, forniti di una adeguata imbragatura secondo le regole di sicurezza, saranno accompagnati da guide formate dall’Associazione Pro Marostica. Le visite stanno suscitando grande interesse. Il biglietto infatti è collegato anche alla visita al Castello inferiore, da sempre una delle maggiori attrazioni della città , grazie anche ad una periodica attività di animazione ed eventi.
Una passeggiata sulla cinta muraria di Marostica è un'esperienza incredibile, che fa godere di una vista a 360 gradi sull'orizzonte della pedemontana e a perdita d'occhio sul paesaggio della pianura padana, interrotta solo dai Colli euganei. Un tuffo nella storia e nel paesaggio che permetterà di amare ancora di più la cittadina medioevale conservata nel tempo e ricca di angoli inediti e affascinanti.

INFORMAZIONI PRATICHE
Biglietti: Intero 5 €
Orario: tutte le domeniche, dalle 15 alle 18
Durata del percorso: 20 minuti
Prenotazioni: Associazione Pro Marostica “ tel. 0424.72127“ info@marosticascacchi.it
Le visite sono a gruppi di n. 10 persone.
Sono ammessi i bambini sopra 1 metro e 20 cm di altezza, accompagnati da un adulto.
Tutti i dettagli per la fruizione del percorso sono a disposizione presso gli uffici della Pro Marostica.

Cattura marostica.PNG